L’8 luglio 2021 è stata pubblicata sul sito di ECHA la Lista delle sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) candidate ad essere incluse in autorizzazione (All. XIV) e che ora, con l’introduzione di otto nuove sostanze, la cosiddetta “Candidate List” conta 219 voci.

Alcune delle nuove aggiunte, che includono due sostanze chimiche non registrate sotto REACH, sono utilizzate in prodotti di consumo come cosmetici, gomma e tessuti, mentre altri sono utilizzati come solventi, ritardanti di fiamma o per la fabbricazione di prodotti in plastica.

COSA COMPORTA

L’aggiunta di queste sostanze nella Candidate List richiede, da parte dei soggetti interessati, un costante monitoraggio della situazione regolatoria in quanto potrebbero essere prossimamente raccomandate per essere incluse tra le sostanze soggette ad Autorizzazione (Allegato XIV REACH).

Le aziende devono seguire i loro obblighi legali e garantire un uso sicuro. Le SDS delle miscele contenenti queste sostanze ≥ 1% devono essere aggiornate indicando la presenza di una sostanza SVHC in Sezione 15. I fornitori di articoli devono notificare le sostanze SVHC al database dell’ECHA sulle sostanze che destano preoccupazione nei prodotti (SCIP) secondo la Normativa Quadro sui Rifiuti (WFD, Waste Framework Directive).

QUALI SONO LE SOSTANZE INCLUSE, LE RAGIONI DELLA LORO INCLUSIONE ED ESEMPI DI UTILIZZO

Le sostanze, le ragioni della loro inclusione e gli esempi di utilizzo sono:

  • 2-(4-terz-butilbenzil) proprionaldeide e i suoi singoli stereoisomeri (EC -; CAS -): tossico per la riproduzione. Usato in detergenti, cosmetici, articoli profumati, lucidanti e miscele di cera.
  • Acido ortoborico, sale sodico (EC 237-560-2; CAS 13840-56-7): tossico per la riproduzione. Non è registrato sotto REACH, ma può essere usato come solvente e inibitore di corrosione
  • 2,2-bis(bromometil) propan1,3-diolo (BMP) (EC 221-967-7; CAS 3296-90-0); 2,2-dimetilpropan-1-olo, tribromo derivato/3-bromo-2,2-bis(bromometil)-1-propanolo (TBNPA) (EC 253-057-0; CAS 36483-57-5); 2,3-dibromo-1-propanolo (2,3-DBPA) (EC 202-480-9; CAS 96-13-9): cancerogeno. Il BMP è usato nella produzione di resine polimeriche e nell’applicazione di schiuma monocomponente (OCPF). Il TBNPA è utilizzato nella produzione di polimeri e nella fabbricazione di prodotti plastici, compresi il compounding e la conversione e come intermedio. Il DBPA è registrato come intermedio.
  • glutarale (o glutaraldeide) (EC 203-856-5; CAS 111-30-8): proprietà sensibilizzanti per le vie respiratorie. Utilizzato nei biocidi, nella concia delle pelli, nella lavorazione delle pellicole a raggi X e nei cosmetici.
  • Paraffine clorurate a catena media (MCCPs) sostanze UVBC costituite da più o uguale all’80% di cloroalcani lineari con lunghezze di catena di carbonio nell’intervallo da (C14 a C17) (EC -; CAS -): persistente, bioaccumulabile e tossico (PBT), e molto persistente, molto bioaccumulabile (vPvB). Ritardanti di fiamma, additivi plastificanti in plastica, sigillanti, gomma e tessuti.
  • Fenolo, prodotti di alchilazione (principalmente in posizione para) con catene alchiliche ramificate o lineari ricche di C12 da oligomerizzazione, comprendenti qualsiasi isomero individuale e/o loro combinazioni (PDDP) (EC -; CAS -): tossico per la riproduzione e proprietà di interferenza endocrina per la salute umana e l’ambiente; usi nella preparazione di materiali additivi per lubrificanti e di detergenti per sistemi di alimentazione;
  • 1,4-diossano (EC 204-661-8; CAS 123-91-1): cancerogeno, e probabili effetti gravi per la salute umana e l’ambiente. Usato come solvente.
  • 4,4′-(1-metilpropiliden) bisfenolo (bisfenolo B) (EC 201-025-1; CAS 77-40-7): proprietà di interferenza endocrina per la salute umana e l’ambiente. Non è registrato sotto REACH, può essere usato nella produzione di resine fenoliche e policarbonato.

Se aveste bisogno di ulteriori informazioni su come gestire le sostanze SVHC vi invitiamo a contattare via e-mail la responsabile della divisione REACH Stella Krashia stellakrashia@team-mastery.eu

Fonte: ECHA